Nel cuore della capitale portoghese, adagiato sulle pendici che dolcemente si affacciano sul fiume Tago, si nasconde Alfama, il quartiere più antico e affascinante di Lisbona. 

Questa zona, caratterizzata da stradine strette, continue salite e discese e terrazze panoramiche con una vista mozzafiato sulla città, è una delle aree più famose e visitate della capitali portoghese.

Questo labirinto di vicoli e varchi, incastonato tra il Castello di São Jorge e il maestoso fiume, è una capsula del tempo che conserva l’essenza della Lisbona moresca. 

Le sue case colorate, i balconi adorni di fiori, i panni stesi che danzano al vento, e le melodie nostalgiche del Fado che si levano nell’aria, contribuiscono a creare un’atmosfera unica, dove il passato e il presente si intrecciano in modo armonioso.

In questo articolo vedremo insieme cosa vedere nel quartiere Alfama. Ti presenterò le attrazioni imperdibili e perché visitarle.

Castelo de São Jorge

Una delle attrazioni più importanti del quartiere Alfama è il Castelo de São Jorge, che si trova sulla parte alta della collina che domina il quartiere.

Non a caso la caratteristica predominante di questa fortezza moresca, è la vista panoramica senza pari sulla città che potrai ammirare dalle sue terrazze.

Ecco cosa fare e vedere al suo interno:

  • Le mura e le torri: potrai camminare lungo le antiche mura del castello e ammirare una panorama senza precedenti sulla città.
  • Mostra: al suo interno, il castello ospita una mostra di reperti archeologici che raccontano la sua storia e i principali eventi che l’hanno caratterizzato.
  • La camera oscura: dalla Torre di Ulisse del castello, grazie alla sua camera oscura e un periscopio con uno specchio che riflette le immagini della città, e permette ai visitatori di ammirare Lisbona in modo dettagliato e in tempo reale.

Sé de Lisboa

Un itinerario per visitare Lisbona, non è completo senza la visita della sua magnifica cattedrale.

 Sé de Lisboa, nota anche come Cattedrale di Lisbona, è un’imponente testimonianza dell’architettura religiosa situata nel cuore del quartiere più antico della città. 

La cattedrale, risalente al XII secolo, è facilmente riconoscibile grazie alle sue imponenti torri campanarie. All’esterno è molto austera, grazie alla prevalenza dello stile romanico e con alcuni elementi gotici.

Ecco cosa vedere all’interno:

  • La navata principale e le cappelle: l’interno della cattedrale rivela una maestosa navata principale, fiancheggiata da cappelle che custodiscono preziose opere d’arte e reliquie storiche.
  • Il tesoro della cattedrale: questa sezione ospita una collezione di arte sacra, tra cui paramenti, reliquiari, e manoscritti antichi, che narrano la storia religiosa di Lisbona.
  • Il chiostro gotico: esplorando il chiostro, scoprirai resti archeologici che risalgono all’epoca romana, moresca e medievale, offrendo uno spaccato unico della storia di Lisbona.

Museu do Fado

Il Museu do Fado è un omaggio vivente alla musica che incarna lo spirito di Lisbona: il fado.

Situato nel pittoresco quartiere di Alfama, questo museo racconta la storia di questo genere musicale dichiarato dall’UNESCO patrimonio immateriale dell’umanità.

All’interno grazie a una serie di esibizioni interattive sarai guidato attraverso le origini e l’evoluzione del fado, da semplice espressione di malinconia a patrimonio UNESCO.

Il museo ospita anche vari strumenti tipici del fado, come la chitarra portoghese, e altri oggetti appartenuti a grandi interpreti del fado.

Tip: prima di lasciare il museo, fai un salto alla sala d’ascolto dove potrai immergerti completamente nella fado attraverso cuffie ad alta definizione. 

Mosteiro de São Vicente de Fora

Il Mosteiro de São Vicente de Fora, uno dei capolavori dell’architettura manierista a Lisbona, ti accoglie con la sua imponente facciata bianca. 

Fondato nel XVI secolo, questo monastero è dedicato a San Vincenzo, patrono di Lisbona, e si distingue per la sua ricchezza storica e artistica. Ecco alcune aree da non perdere durante la visita:

  • La chiesa: con la sua navata unica e il soffitto a volta, è adornata da marmi policromi e opere d’arte che raccontano storie bibliche.
  • Il chiostro: il cuore del monastero, un esempio sublime di architettura rinascimentale, dove potrai passeggiare tra colonnati eleganti e giardini curati.
  • La sacrestia: famosa per le sue piastrelle in ceramica che illustrano scene della vita di San Vincenzo e altre figure bibliche.
  • Il pantheon dei Braganza: l’ultima dimora di molti membri della dinastia reale portoghese, un luogo di solenne bellezza.

Tip: non dimenticare di salire sulla terrazza del monastero. Da qui, avrai una delle migliori vedute panoramiche su Lisbona e sul fiume Tago.

Museu Nacional do Azulejo

Il Museu Nacional do Azulejo è una tappa imperdibile per chi desidera immergersi nella tradizione artistica portoghese delle azulejos, le tipiche piastrelle ceramiche decorate.

Situato in un antico convento del XVI secolo, questo museo celebra l’arte e la storia degli azulejos, dalla loro origine fino ai giorni nostri. Durante la visita, scoprirai:

  • La collezione permanente: un percorso cronologico che mostra l’evoluzione degli azulejos, dalle semplici piastrelle monocromatiche ai capolavori policromi.
  • La chiesa del convento: ancora adornata con azulejos originali che raccontano storie bibliche e mitologiche, un esempio splendido dell’uso religioso delle piastrelle.
  • Il pannello di Lisbona prima del terremoto del 1755: un’opera maestosa che offre una visione unica della città prima della sua distruzione, attraverso dettagli minuziosi e affascinanti.

Tip: dedica un momento alla contemplazione del grande pannello che raffigura Lisbona prima del terremoto del 1755. È un’occasione unica per viaggiare indietro nel tempo e immaginare la città in tutta la sua antica gloria, attraverso la bellezza senza tempo degli azulejos.

Miradouro de Santa Luzia

Il Miradouro de Santa Luzia è uno dei punti panoramici più incantevoli di Lisbona, situato nel cuore del quartiere dell’Alfama. Questo belvedere offre una vista spettacolare sulla città e sul fiume Tago, incorniciata da archi decorati e pergolati fioriti. Durante la visita, potrai ammirare:

  • La vista panoramica: ammira il paesaggio urbano di Lisbona e il fiume Tago, con una vista che si estende fino al Panteão Nacional.
  • Le decorazioni in azulejos: le pareti del miradouro sono adornate con pannelli di azulejos che rappresentano scene storiche, aggiungendo un tocco di colore e cultura.
  • Il giardino e la pergola: un’area tranquilla dove sedersi e rilassarsi, godendosi la brezza e la bellezza del paesaggio circostante.

Tip: visita il miradouro al tramonto per un’esperienza indimenticabile. La luce dorata del sole che si riflette sull’acqua e le ombre lunghe che si stendono sulla città creano un’atmosfera magica, perfetta per chiudere in bellezza una giornata di esplorazione.

Panteão Nacional

Il Panteão Nacional, situato nella chiesa di Santa Engrácia, è un monumento che colpisce per la sua grandiosità e bellezza architettonica. Questo maestoso edificio, convertito in panteon nazionale, ospita le tombe di illustri figure portoghesi. Durante la visita, potrai ammirare:

  • Le tombe di personaggi storici: qui riposano eroi nazionali, poeti e politici che hanno segnato la storia del Portogallo.
  • L’architettura del Panteão: con la sua cupola imponente, è un esempio brillante di barocco portoghese.
  • La terrazza panoramica: offre una vista mozzafiato su Lisbona e il fiume Tago, da non perdere.

Tip: assicurati di salire sulla terrazza panoramica. La vista che si estende sotto di te è uno dei segreti meglio custoditi di Lisbona, un panorama che incanta e rimane impresso nella memoria.

Museu do Aljube Resistência e Liberdade

Il Museu do Aljube Resistência e Liberdade si dedica alla memoria della resistenza e della lotta contro la dittatura in Portogallo, offrendo una profonda riflessione sulla libertà. Questo museo è situato in un edificio che una volta fungeva da prigione politica. Durante la visita, troverai:

  • Esposizioni permanenti: che raccontano storie di coraggio e sofferenza attraverso fotografie, documenti e testimonianze personali.
  • Le celle di detenzione: conservate come erano durante il regime, per fornire un’idea tangibile delle condizioni dei prigionieri.
  • Spazi interattivi: che invitano i visitatori a riflettere sui concetti di libertà e resistenza.

Tip: Dedica un momento alla lettura delle testimonianze dei prigionieri. Le loro storie personali offrono una prospettiva unica e toccante sulla storia recente del Portogallo, arricchendo la tua comprensione del passato e del valore della libertà.

Se vuoi saperne di più su Lisbona e le sue attrazioni leggi il nostro approfondimento Cosa vedere a Lisbona.

Pin It on Pinterest