Fiumi europei: quali sono i 10 fiumi più lunghi d’Europa?

L’Europa non è un continente da record, piccolo e sonnacchioso sembra riposare sempre sulle proprie antiche radici. I monti, i laghi e i fiumi europei, non sono forse eclatanti come quelli americani, e tuttavia anche qui, nel Vecchio Continente, abbiamo dei numeri da primato, ad esempio, quelli dei nostri fiumi, alcuni dei quali sono anche tra i corsi d’acqua più lunghi del mondo.

I fiumi europei sono tutti bellissimi e importanti, molti navigabili, sicuramente protagonisti della storia millenaria delle nostre genti.

Ma quali record battono oggi? E soprattutto, quali sono quelli che certi record li battono?

Ecco, nel post a cura di Viaggi in Europa quali sono i 10 fiumi più lunghi d’Europa. Piccolo spoiler: si trovano quasi tutti in Russia!

Volga, Russia

Lungo 3.532 km, il corso d’acqua più bello della Russia è anche il maggior fiume europeo. Nasce dalle sorgenti del Valdaj, nella Russia nord-occidentale, e sfocia nel grande bacino lacustre del Mar Caspio. Un tempo misurava anche più di 3.600 km, ma la costruzione delle dighe ne ha un po’ ridotto il percorso. I dieci affluenti del Volga, di cui alcuni rientrano tra i fiumi più lunghi d’Europa anch’essi, ed egli stesso nel corso del suo fluire verso il Caspio tocca diverse città importanti, tra cui la periferia nord di Mosca.

Il fiume più lungo d’Europa, il Volga, è uno dei corsi d’acqua che negli anni sono stati importanti per il commercio, visto che per molti tratti è navigabile.

fiumi europei

Danubio

Questo fiume europeo, reso famoso da poesie, musiche, balletti e film, è l’anima d’Europa perché nasce sui monti della Foresta Nera in Germania e corre per 2.860 km lungo tutto il continente attraversando ben nove nazioni verso est, fino a sfociare in Moldavia, nel Mar Nero.

È il secondo fiume più lungo d’Europa e per lo più navigabile e usato quindi per il commercio.

danubio

Ural, Russia

Si torna in Russia per il terzo posto tra i fiumi più lunghi del continente europeo. Lo Ural, 2.428 km, nasce sui monti Urali come dice lo stesso nome e sfocia anche esso nel Mar Caspio, alimentandone la portata.

fiume ural

Dnepr

Lungo 2.201 km, questo fiume attraversa Russia, Bielorussia e Moldavia. Nasce dalle sorgenti del Valdaj e va a sfociare nel bacino del Mar Nero. In Moldavia viene chiamato Nipros.

fiume dnepr

Don, Russia

Uno dei fiumi più famosi della Russia, il Don  nasce dalle montagne del Rialto Centrale in Russia e va a sfociare nel cosiddetto Mare d’Azov – una parte minore del Mar Nero – dopo un percorso di 1.870 km.

fiume don

Pečora, Russia

Un fiume che va controcorrente, se così si può dire. Nasce dagli Urali ma corre verso nord, sfociando nel mare gelido di Pečora, di cui porta anche il nome. Il suo percorso è lungo 1.809 km.

Pečora

Kama, Russia

Lungo 1.805 km, il Kama sorge dai monti di Kama e va ad alimentare il grande fiume Volga, sfociando quindi nel Mar Caspio.

fiume kama

Oka, Russia

Altro affluente del Volga è il fiume Oka, lungo 1.480 km dopo essere stato generato dalle sorgenti del Rialto Centrale russo.

fiume oka

Belaja, Russia

Nasce dagli Urali e corre per 1.430 km prima di confluire nella Kama e continuare il percorso verso il Mar Caspio.

belaya fiume

Dnestr, Ucraina

Uno dei fiumi più importanti dell’Ucraina, nasce dai monti Carpazi e sfocia nel Mar Nero dopo aver percorso 1.370 km. Durante il suo corso attraversa anche la Moldavia dove è noto col nome di Nistros.

 

Il nostro post dedicato ai fiumi europei più lunghi del Vecchio Continente termina qui. Alla prossima con i post di Viaggi in Europa!

Pin It on Pinterest