In ambito informatico ben si conosce ormai quella che è la minaccia principale per i dispositivi di qualsivoglia genere e declinazione: stiamo parlando dei virus. Ossia di quella componente che attacca in modo aggressivo e a scopo non solo nocivo ma anche fraudolento il pc, o portatile o anche smartphone e così via. Oggigiorno si può tutelare il device da eventuali attacchi, basta solo saper informarsi ed installare sul dispositivo in questione il programma antivirale opportuno. Andiamo a vedere dunque quali sono questi programmi appositi, la questione dei sistemi operativi chiusi e come si può procedere per tanto alla difesa dei propri device dai virus in maniera molteplice ma sempre efficace. 

Strumenti di tutela dei device dai virus

Veniamo alla specificità della questione accennata in fase introduttiva esaminando le diverse opzioni di difesa dagli attacchi virali. I programmi antivirus attualmente disponibili sono tanti e sono stati sviluppati da molteplici aziende. Ciascuno di essi ha un insieme di capacità di individuazione, ricerca e filtro dei virus per proteggere il device utilizzato durante la navigazione. Infatti quando ci spostiamo da una pagina all’altra del web, ci esponiamo costantemente al rischio di eventuali attacchi di hacker. Cyber criminali che hanno come principale obiettivo quello di frodare l’utente o a scopo economico o dal punto di vista esclusivamente nocivo. Il fine ultimo può essere uno dei due menzionati sopra ma non cambia il modo con cui difendersi: ossia ricorrere a programmi antivirus. 

Sistemi chiusi come protezione preventiva

Prima di passare in rassegna i programmi migliori antivirus bisogna anche specificare che ad oggi esistono anche sistemi chiusi come quelli Apple che per la propria caratterizzazione non si espongono in alcun modo agli attacchi virali. Infatti tali software sono sviluppati proprio per non essere compatibili in maniera universale ma solo tra di loro. Una caratteristica che li pone all’avanguardia sul piano della tutela del device dai virus, ma che al contempo ne limita l’operatività online ed offline. I prodotti di casa Apple, dunque, sono una vera manna dal cielo se si parla di cybersicurezza, poiché non soffrono minimamente l’esposizione ad attacchi fraudolenti. Niente può scalfire il muro invalicabile del software in questione, edificato appositamente per essere esente dalle tradizionali minacce online. 

I migliori programmi antivirus

Al 100% è impossibile garantirlo ma già andare su casinò online sicuri ed autorizzati se si vuol tentare la fortuna o vedere se un sito ha il protocollo https o se si tratta di un e-commerce, è già tanto. Detto ciò, ora direzioniamo l’attenzione sui programmi antivirus che invece occorre installare sui dispositivi non appartenenti a sistemi chiusi. Tra questi troviamo i rinomati Kaspersky Internet Security o ancora Norton, per non parlare di McAfee e Ccleaner. Una panoramica ampia di scelte tra cui spaziare al fine di preservare il nostro device dall’azione nociva dei cyber criminali. Questi programmi riescono ad individuare attraverso una ricerca preimpostata (settabile anche manualmente) le diverse forme di virus che si aggirano per il web e che si celano dietro finestre, siti e pagine web. Un nostro click può rappresentare il cavallo di troia per uno spyware, o malware, che una volta entrato nel nostro sistema operativo lo distrugge pian piano dall’interno se questi è indifeso. Al contrario, se sul pc, portatile, etc., abbiamo avuto l’accortezza preventiva di installare un programma del genere, possiamo dormire sonni relativamente tranquilli. Certo un minimo di esposizione al rischio permane, ma è davvero nulla se paragonato alla totale mancanza di sicurezza che si può avere nel momento in cui navighiamo privi di antivirus. 

Pin It on Pinterest