Il nostro pianeta è ricco di posti incantevoli da visitare e che vantano un immenso patrimonio storico, artistico, culturale e sociale. Punti di interesse geografico che spaziano da nord a sud del globo, tra i diversi Stati che sostanziano l’Oriente e l’Occidente passando per l’Oltreoceano. Insomma c’è da tanto da vedere e per cui viaggiare, e tra queste località vi è sicuramente anche l’Austria, e in particolar modo Linz. Una città che offre un’ampia proposta culturale ma non solo: andiamo per tanto a scoprire insieme questo snodo nevralgico austriaco affrontando la tematica da diversi punti di vista. Dal conoscere per cosa è famosa Linz, come arrivarci, la lingua parlata in loco, le attività che si possono svolgere e altre curiosità di natura geografica e naturale.

Per cosa è famosa Linz?

Partiamo nella nostra disamina della cittadina austriaca di Linz da ciò che rende tanto speciale e nota la suddetta località. Indubbiamente tra i principali motivi di fama di questo luogo vi è la componente culturale: non a caso è stata decretata nel 2009 capitale europea della cultura. Un riconoscimento non da poco per un polo nevralgico di accentramento artistico, architettonico e storico. Linz riesce quindi ad attirare ogni anno migliaia di turisti e gente proveniente da varie parti del globo proprio contando su di una proposta culturale effervescente ed ingente. Un aspetto che si evolve e rinnova di anno in anno per mettere a disposizione dei visitatori uno spettro di elementi propri alla cultura davvero ricco. Inoltre tale cittadina austriaca può vantare anche uno studio attento ed approfondito dei nuovi media digitali, che fanno capire quanto questo luogo non sia solo passato e presente ma anche futuro. Uno sguardo che viene rivolto alla tecnologia e alla modernità per completare un’offerta culturale a 360 gradi.

Come arrivare a Linz dall’Italia?

Uno dei punti di domanda che sesso attanaglia il viaggiatore medio riguarda il come spostarsi per arrivare ad una data destinazione. Anche Linz non è esente da tale questione, che nel nostro caso coinvolge ovviamente anche l’Italia. Quindi come arrivare dallo stivale alla cittadina austriaca è un quesito a cui vi è una pronta risposta: mediante i treni ad alta velocità. Trenitalia, sul proprio sito ufficiale, propone diverse soluzioni per raggiungere la meta austriaca, partendo da Milano Centrale. In poco più di otto ore e mezza grazie a questo mezzo di trasporto si percorrono i circa 500 km per arrivare a Linz. Quindi comodità, velocità e tempistiche di viaggio tutto sommato ridotte per ritrovarsi in 8 ore e 30 minuti presso l’ex capitale europea della cultura. Certo, se si proviene dal sud Italia occorre aggiungere anche un tragitto ulteriore di approdo preventivo a Milano per poi direzionarsi verso Linz. Idem se si tratta del centro o di provenienza isolana.

Che fiume passa per Linz?

La capitale dell’alta Austria, Linz, dal punto di vista geografico è attraversata da quello che è il fiume tra i più noti al mondo: il Danubio. Quindi il mix culturale, artistico e architettonico di questa cittadina viene permeato anche da un altrettanto affascinante elemento naturale.

Che lingua si parla a Linz in Austria?

Per ciò che concerne la lingua qui ci si può rifare alla tipologia di comunicazione che viene praticata in tutta l’Austria e non solo Linz. Stiamo parlando di un territorio di forte stampo germanico, motivo per il quale la lingua ivi parlata non può essere altra che il tedesco. Vi sono poi chiaramente delle inflessioni differenti a seconda della posizione e località specifica, un po’ come accade anche in Italia con i dialetti. Ma sono delle leggere differenze di accento o pronuncia che non appaiono così marcate come le forme dialettali nostrane. Spesso in quest’ottica si tira in ballo anche l’austriaco come possibile linguaggio alternativo facendo confusione. In realtà l’idioma locale è solo ed esclusivamente quello di derivazione germanica.

Cosa fare a Linz?

Veniamo in ultimo ad uno dei principali punti di interesse di chi viaggia quando organizza l’itinerario per una determinata destinazione. Ossia cosa fare e vedere nel luogo in cui ci si reca: in questo caso Linz. La cittadina austriaca ha, come rimarcato nei paragrafi precedenti, un’ampia proposta culturale, artistica, architettonica e tecnologica (con i media digitali). Entrando nello specifico della questione potremmo citare ad esempio i tour privati che si possono svolgere da Linz alle zone limitrofe quali Cesky Krumlov o Mauthausen, di chiara matrice storica. Se ci si vuole allontanare, visto che l’Austria ha una legislazione diversa dall’Italia per quanto riguarda il gioco, al posto di tentare la fortuna online provando a cercare i migliori bonus dei casinò online, è possibile recarsi a Vienna e Innsbruck, ad esempio, per provare i casinò ‘fisici’. Ovviamente, anche fuori dall’Italia, vale la classica regola aurea dell’essere responsabili. Anche perché i soldi vanno spesi in viaggi!

Se si vuol rimanere in centro, si potrebbe propendere per un giro a piedi tra le strade della città vecchia di Linz, che mostra come i luoghi prima menzionati il passato e la tradizione austriaca locale. Tra le principali attrazioni vi sono poi la chiesa di Mariendom, la piazza Hauptplaz, o anche il percorso panoramico naturale di Postlingbergbahn. Venendo ad una chiave moderna, e quindi ad un’immagine tecnologica di Linz troviamo invece l’Ars Electronica Center: un museo luminoso che soprattutto nelle sere natalizie assume un fascino straordinario. I colori della struttura cambiano nelle fasi di buio illuminando in maniera originale ed inedita le aree circostanti. Se si è interessati poi ai siti religiosi vi sono la cattedrale di Alter Dom, in pieno stile barocco, o la basilica collinare di Postlingberg kirche Wallfahrts basilika Sieben Schmerzen Maria. Una struttura religiosa visibile da tutta Linz essendo posta in altura e aggiungibile in tram. Infine, gli elementi naturali quali i giardini ed i parchi locali come il Grottenbahn e il Botanischer Garden, che attraggono ogni anno tante famiglie e bambini. Ciò sia per il divertimento espresso mediante il parco e le sue attrazioni sia per le aree naturali ampie che offrono la possibilità di svagarsi e giocare. Insomma Linz ha davvero tutto: dalla cultura alla modernità passando per i siti storici e religiosi fino a sfociare nella componente tech. Una proposta infinita di cose da vedere e da fare per chi non ama starsene fermo in relax assoluto ma muoversi costantemente e divertirsi.

Pin It on Pinterest