Visitare Israele è qualcosa sentita per molti. È una meta sentimentale, un luogo in cui si concentrano le tre principali religioni del mondo: la cultura araba, la cultura cristiana e la cultura ebrea. Visitare Israele è una sorta di sogno: i suoi posti, le strade antiche, i riferimenti religiosi, la cultura, le città. Ma Israele non è soltanto religione. È anche un paese vivo, pulsante, pieno di colori e di odori affascinanti.

Il suo fascino antico ci prende la mano e ci conduce in luoghi segreti e ricchi di significato. Le città principali da visitare in questo paese sono Tel Aviv, Giaffa, Nazareth e Gerusalemme. In ognuna di queste città abbiamo l’occasione unica al mondo di visitare dei monumenti e delle strutture che non troveremo mai da nessun’altra parte.

A Gerusalemme, la Città Santa, tremila anni di storie alle spalle, tremila anni di popoli, di guerre e di giorni di pace, possiamo visitare il Muro del Pianto, il Monte del Tempio e la Basilica del Santo Sepolcro. Il Muro del Pianto, in particolare, è un luogo pregno di storia e di cultura, il più sacro al mondo per il popolo ebreo. Persino coloro che non credono, qui, dinanzi al Muro, hanno provato sentimenti contrastanti e spiazzanti.

Uno dei paesi più affascinanti al mondo: cultura e religioni

Contrariamente a Gerusalemme, se state viaggiando per rilassarvi, non temete: a Israele la città migliore in cui trascorrere delle piacevoli ore è Giaffa. Con i suoi colori, con il mare calmo e l’aria frizzantina, Giaffa regala emozioni uniche e locali notturni. Con un’attenzione particolare alla cultura di tutto il mondo, Giaffa vi permetterà di conoscere l’altra faccia di questo paese, dedita all’arte e alla storia in modo più oggettivo.

Prima abbiamo menzionato Tel Aviv. Ecco, per descrivervi al meglio questa città, useremo una frase: Jerusalem Prays, Tel Aviv Plays. E, in effetti, è proprio così. Se avete l’occasione di spostarvi da Gerusalemme, una tappa a Tel Aviv è d’obbligo.

È la città dei locali notturni, dello stile di vita più “sregolato” rispetto a Gerusalemme. Il Quartiere Francese, il Mercaro Carmel, lo Skyline della città, il Ponte dello Zodiaco… un viaggio irripetibile.

Cosa fare e vedere a Israele: le tappe obbligatorie

L’ultima città di cui vi parleremo è Nazareth. Qui, tra le strade antiche e l’aria spirituale, si annunciò anni e anni fa la nascita di Cristo. Come Gerusalemme, la religione regola la vita di Nazareth.

Uno dei posti più importanti di Nazareth – e probabilmente tra i più importanti al mondo – è la Basilica dell’Annunciazione, che dovrete assolutamente visitare. Nella Basilica, infatti, fu annunciata la nascita di Gesù Cristo.

Per la città, comunque, avrete la possibilità di visitare i luoghi di Maria e di Giuseppe, la bottega di quest’ultimo e il pozzo in cui Maria prendeva l’acqua. Tra le Moschee, menzioniamo la Mosche Bianca e la Moschea della Pace.