Capitale Lussemburgo: alla scoperta della piccola città nell’ultimo post di Viaggi in Europa

Oggi per la nostra consueta tappa di Viaggi in Europa alla scoperta delle capitali europee, facciamo tappa nel Granducato di Lussemburgo, dove ci attende la capitale Lussemburgo, che rimane una delle più piccole capitali europee con i suoi 120.000 abitanti. Siete pronti a partire? Allora allacciate le cinture!

Dove si trova Lussemburgo

Come sempre, prima di partire, vogliamo darvi qualche notizia generale sulla città di Lussemburgo.

Il paese si trova nel mezzo tra due paesi che ne hanno influenzato non poco la cultura: Francia e Belgio, e che offrirà ai suoi turisti uno scorcio su due culture diverse: quella francese e quella fiamminga.

Lussemburgo si trova su uno sperone roccioso alla confluenza della Pétrusse con l’Alzette e conta 107.247 abitanti al 2014 (circa 170 000 nell’area metropolitana), anche se vi è una grande popolazione di pendolari, che ogni giorno si reca in Lussemburgo per lavoro per poi tornare a casa.

La lingua ufficiale è il lussemburghese, sancito anche dalla legge (articolo 29 della Costituzione del Lussemburgo), lingua ufficiale insieme a francese e tedesco. Nella legislazione ufficiale però l’unica lingua ufficiale è il francese.

lussemburgo cartina

Lussemburgo meteo

La temperatura del Lussemburgo si avvicina molto ad un clima continentale, con inverni freddi e piovosi ed estati miti.

Nello specifico in inverno, nei mesi che vanno da dicembre a febbraio, il clima è freddo e le temperature si aggirano tra il meno 3 e il più 3. Quando prevalgono le correnti orientali di origine russa la temperatura può scendere anche di diversi gradi sotto lo zero. In primavera invece il freddo pian piano lascia lascia spazio a temperature più miti, tanto che ad aprile si toccano i 20 gradi. In estate finalmente arriva la bella stagione, con un clima soleggiato e temperature medie che si aggirano intorno ai 23 e con punte anche di 30 gradi durante il clou della stagione estiva. In autunno infine torna il brutto tempo, con piogge frequenti, vento e temperature a picco.

Lussemburgo, cosa vedere

Ma cosa vedere in Lussemburgo?

Domanda lecita alla quale cercheremo di fornire una risposta alquanto chiara. Nella capitale del piccolo stato possiamo scoprire tantissimi e bellissimi luoghi d’arte. Ma soprattutto questo piccolo paese è una delle tre sedi principali dell’UE e ospita le sue istituzioni giurisdizionali e finanziarie: la Corte di giustizia dell’Unione europea, la Banca europea degli investimenti e la Corte dei conti europea, il segretariato generale del Parlamento Europeo, nonché l’Ufficio delle Pubblicazioni e numerosi servizi collegati alla Commissione europea. Ha sede in Lussemburgo anche l’Eurostat, il centro di statistica europeo.

Lussemburgo, un’opportunità fiscale per le imprese

Lussemburgo rappresenta anche un’ottima opportunità fiscale per chiunque voglia visitare il piccolo paese europeo e magari investire nelle sue attività. Infatti anche se non è un vero e proprio paradiso fiscale, la città di Lussemburgo, e con esso l’intero Granducato del Lussemburgo, unisce regimi fiscali di interesse per imprese e individui.

Le imprese, in particolare, possono beneficiare di una vantaggiosa partecipation exemption sulle plusvalenze da cessione di partecipazioni. Altre norme interessanti si hanno sui fondi di investimento, cartolarizzazione e capitale di rischio, oltre che per l’IVA, imposta sul valore aggiunto.

In generale il suo diritto delle società è estremamente flessibile per cui gli individui possono gestire il proprio patrimonio privato in Lussemburgo, senza attivare alcuna imposizione fiscale.

Lussemburgo, luoghi d’interesse

Tra i luoghi d’interesse più importanti legati all’arte, da visitare a Lussemburgo, vi sono:

  • Il Palazzo Granducale di Lussemburgo, residenza ufficiale dei Sovrani del Lussemburgo dal 1890.
  • Il Parlamento nazionale;
  • La Cattedrale di Notre-Dame, edificio in stile gotico, con due guglie sulle torri.
  • La Place Guillaume, la piazza principale della città dove si affaccia il Municipio;
  • Musée national d’histoire et d’art, museo di storia dell’arte;
  • Musée national d’histoire naturelle, museo di storia naturale;
  • Musée d’art moderne Grand-Duc Jeanossia il museo di arte moderna;
  • Musée d’histoire de la Ville de Luxembourg.

Place Guillaume

Cucina tipica lussemburghese

La cucina tipica lussemburghese risente molto dell’influenza francese e tedesca. Il piatto tipico, in genere, si basa sulla carne di maiale con aggiunta delle fave. Il piatto tipico più conosciuto nella capitale è la lëtzebuerger grillwurscht, che sono delle salsicce speziate, molto simili alle bratwurst della cucina tedesca e accompagnate da contorni.

Un altro piatto caratteristico della cucina lussemburghese sono i gromper keeschelche, che sono delle crêpes fritte servite con pomodori tagliati fini, prezzemolo e cipolle.

lëtzebuerger grillwurscht

Lëtzebuerger grillwurscht

Lussemburgo nightlife

Anche di notte Lussemburgo ha molto da offrire a residenti e turisti. Infatti quando il sole tramonta, avrete la possibilità di godervi la Lussemburgo nightlife, fatta di locali, bar, discoteche, dove poter passare le vostre serate all’insegna del divertimento sfrenato.

Ma quali sono i locali nella Lussemburgo capitale più importanti che conosciamo? Ecco a voi i più famosi:

  • Liquid, bar dove poter trascorrere la serata in compagnia di una bella bionda, soprattutto meglio se artigianale!
  • Den Atelier, un locale dove si tengono concerti e musica dal vivo;
  • Rock Solid, anche questo bar e sala;
  • Coco Mango, locale dove poter sorseggiare un buon cocktail (ma occhio ai prezzi);
  • Bar Rouge Luxembourg, anch’esso bar dove ascoltare musica e bere un buon cockstail;

lussemburgo nightlife

Con questo termina il nostro viaggio alla scoperta della Lussemburgo capitale dell’omonimo Granducato. Per tutte le vostre opinioni, non esitate a contattarci o lasciate un messaggio!

Pin It on Pinterest