Lisbona: cosa vedere nella capitale portoghese

Meno considerata dai viaggiatori ma non per questo da escludere nelle vostre scelte di viaggio, la città di Lisbona può regalarvi un’esperienza indimenticabile. Visitare Lisbona sarà semplice grazie alla nostra guida di Viaggi in Europa!

La capitale del Portogallo, è chiamata anche “città del mare”, perché è l’unica tra le capitali europee ad affacciarsi sull’Oceano Atlantico, che l’ha resa nel passato una delle città più amate da navigatori ed esploratori.

Anche se in molti la definiscono nostalgica, la città di Lisbona è la vera anima del Portogallo insieme ad Oporto, con i suoi colori, la sua storia e le sue tradizioni, che si mescolano perfettamente con la modernità del paese.

La capitale del Portogallo, oltre ai monumenti e ai tantissimi luoghi da visitare, con le sue stradine acciottolate, edifici in stile liberty, giardini e balconi fioriti, è una città ricca di fascino, che offre molto ai viaggiatori che decidono di visitarla.

Scopriamo insieme cosa visitare a Lisbona.

Cosa vedere a Lisbona: il Tram 28

La vera attrazione della città del Lisbona è il giro sulla leggendaria linea turistica 28. Vera icona di Lisbona, il traballante tram 28 vi porterà in giro per le stradine strette della città regalandovi un’esperienza affascinante.

linea turistica di Lisbona numero 28

I punti d’interesse di Lisbona

Tra musei e monumenti, la capitale del Portogallo offre diversi punti d’interesse, ma se non avete voglia di fiondarvi nei musei e volete visitare la città, vi suggeriamo di iniziare dal Castello de S. Jorge. Situato sul colle più alto di Lisbona, il castello è uno dei più vecchi edifici della città, dove potrete vedere un panorama a 360 gradi dell’intera Lisbona.

lisbona

Sulle rive del Tago, il fiume di Lisbona, nel quartiere di Belém, invece, abbiamo la Torre di Belém, uno dei simboli della capitale lusitana. Dichiarata patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco nel 1983, è il monumento più visitato dai turisti arrivati in città e  grazie al suo contrasto di colori lascia tutti a bocca aperta.

Sempre nel quartiere di Belém si trova uno degli edifici più rappresentativi della città di Lisbona: il Monastero dos Jeronimos. Il Monastero è una delle migliori rappresentazioni dello stile manuelino ed insieme alla Torre di Belém è tutelato dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. All’interno di essa abbiamo la Chiesa di Betlemme, nella quale è possibile visitare le tombe di Vasco de Gama e Luis Camoes, mentre nel chiostro del Monastero possiamo trovare la tomba del famoso scrittore portoghese Fernando Pessoa. Durante il nostro viaggio a Lisbona non può mancare una visita alla Cattedrale Sé de Lisboa, che rappresenta il principale luogo di culto cattolico della città.

Non possiamo non accennare al Cristo Re di Lisbona, che è uno monumenti più importanti della città lusitana, che richiama per la sua struttura quello presente a Rio de Janeiro. Inoltre bellissimo è il ponte Ponte 25 de Abril, che è uno dei luoghi più famosi di Lisbona. Il ponte sospeso, spesso paragonato al Golden Gate Bridge di San Francisco, collega la capitale del Portogallo alla città di Almada, la quale si trova lungo la sponda opposta del fiume Tago.

cristo re di Lisbona

I musei di Lisbona

Al pari di altre città europee, la capitale del Portogallo è anche una città ricca di cultura che riuscirà a soddisfare bene i vostri interessi. Per gli appassionati di storia, nella Piazza del Commercio abbiamo il Lisboa Story Center. Il museo vi racconterà l’intera storia della città di Lisbona, con contenuti multimediali che vi accompagneranno per tutto il tragitto. Per chi invece volesse conoscere meglio le tradizioni di questa città, vi invitiamo a visitare il Museo do Fado, un museo dedicato alla musica portoghese, dove troverete qualsiasi aspetto, dagli spartiti agli strumenti, per approfondire al meglio questo genere musicale. Per gli amanti dell’arte abbiamo una vasta scelta di musei, ma se dovessimo suggerirvene uno, vi indichiamo il Maat, il Museo d’Arte, Architettura e Tecnologia. Questo, situato nel quartiere di Belém, è simbolo dell’evoluzione della città e presenta al suo interno mostre d’arte contemporanea relative alla pittura, scultura e il progresso tecnologico.

Piatti tipici portoghesi

Se vi è venuta fame dopo le visite a musei e monumenti, è arrivato il momento di fermarsi nelle tascas per assaggiare i piatti tipici di questa bellissima città. La capitale del Portogallo è anche la città dall’ottima cucina gastronomica a base di pesce, verdure, riso e legumi. Il piatto tipico di Lisbona e pietanza nazionale è il Bacalhau, servito con patate, uova e olive nere.

Tra le altre pietanze da dover assaggiare, inoltre abbiamo:

  • Camarão a Moçambique, gamberetti preparati con aglio, prezzemolo e paprika;
  • Arroz de Marisco, riso con molluschi, crostacei e verdure.
baccalà portoghese

Fonte: Braciami ancora

Cosa visitare a Lisbona: piazze e quartieri

Nella capitale del Portogallo abbiamo tre grandi quartieri che costituiscono altrettanti poli attrattivi per noi turisti.

Un buon punto di partenza è il Bairros Alto. In passato era il quartiere delle famiglie benestanti, mentre oggi si contraddistingue per essere il quartiere frequentato dai giovani e dai ragazzi in cerca di divertimento. Infatti, il quartiere è conosciuto per la sua vita notturna.

Ma il vero cuore della capitale del Portogallo è la Baixa. Il quartiere basso, vero centro nevralgico di Lisbona, è uno degli esempi ben riusciti di architettura neoclassica, ricostruita dopo il terremoto del 1755. Il quartiere Baixa si estende dalle rive del Tago fino all’Avenida da Liberada, ricomprendendo la Praca do Comércio, la Praca do Rossio e Figueria. Ma la principale attrazione nella Baixa è l’Elevador de Santa Justa, un ascensore dal fascino vintage che collega la Baixa alla collina do Carmo.

Tra i quartieri da visitare abbiamo quello dell’Alfama, il più antico di Lisbona, il quale raccoglie l’intera storia moresca del paese.

 

Il nostro viaggio a Lisbona è terminato e speriamo di avervi dato le dritte giuste per la vostra vacanza nella captale lusitana. Per dubbi o domande non esitate a contattarci!

Pin It on Pinterest