Madrid: cosa vedere nella capitale spagnola

Una delle mete che dovete inserire nel vostro diario di viaggio è assolutamente Madrid. Il motivo? È molto semplice, essa offre, tra bellezze e attrazioni, numerose opportunità per soddisfare gli interessi di ciascun turista.

Da molti definita “la città che non dorme mai”, Madrid  è famosa non solo per la sua movida notturna, ma fonda il proprio fascino anche per attrattive che vanno dall’arte alla storia, dal cibo allo sport.

Pronti? Si parte

Una delle domanda più frequenti dei viaggiatori è: cosa vedere a Madrid? Cerchiamo di dare subito una risposta.

Madrid è la capitale della Spagna ed è la terza città più vasta d’Europa, che offre cultura e divertimento. Ma andiamo con ordine!

Cosa visitare a Madrid?

Per gli appassionati dell’arte, Madrid non deluderà le vostre aspettative. Infatti nella capitale spagnola è presente il Museo del Prado, uno tra i più importanti al mondo, che racchiude all’interno delle sue sale i capolavori della cultura fiamminga e italiana, offrendo 8.600 quadri e 700 sculture, opere degli artisti del Secolo d’Oro, come Ribiera, Zubaràn e Murillo, ma non solo, perché a rappresentare l’arte spagnola abbiamo i quadri di Velázquez Goya. Da non tralasciare inoltre che sono presenti anche opere di molti artisti italiani importanti, tra cui spiccano i nomi di Caravaggio, Tiziano e Raffaello. A completare il quadro dell’arte a Madrid abbiamo il Museo Reina Sofia, museo d’arte contemporanea, dove è possibile ammirare una delle opere più importanti di Pablo Picasso, Guernica e il Museo Nazionale Thyssen-Bornemisza, collezione privata dell’industriale tedesco dell’acciaio.

museo del prado

Per i meno avvezzi all’arte, sicuramente Madrid non è sprovvista di mete che possano fare al caso vostro.

Monumenti da visitare a Madrid

Tra i monumenti da dover visitare vi segnaliamo il Templo de Debod, presente in Piazza di Spagna, che simboleggia uno dei pochi reperti architettonici ancora intatti della civiltà egizia, ma soprattutto dove è possibile assistere a splendidi tramonti all’interno dei suoi giardini; il Palazzo Reale, residenza ufficiale dei Re di Spagna, tra i più grandi nel suo genere, ricostruito nel 1764 a seguito di un incendio e la Cattedrale dell’Almudena, non distante dal Palazzo Reale, progettata nel 1624 sulle ceneri della precedente, dove potete godere di una bellissima vista dell’intera città.

Ma il vero cuore di Madrid sono le sue piazze, come Plaza Mayor, tappa fissa per ogni viaggiatore, è il centro storico di Madrid, che fino al 1580 veniva utilizzata come mercato cittadino, non solo, ma anche come scenario di esecuzioni capitali, feste popolari e corride. Oggi è possibile trovarvi artisti da strada, pittori e moltissimi negozi. Non meno importante è Puerta del Sol, piazza del capodanno madrileno, chiamata anche “chilometro zero”, perché proprio a partire da qui si calcola la distanza in chilometri in tutto il paese e nella quale è possibile fotografare la statua di l’Oso e il Madroño.

plaza mayor madrid

Infine, abbiamo Plaza de la Villa, nella quale risiede la parte medievale della capitale Spagnola, in cui sono presenti alcuni  degli edifici più antichi, come la casa e la terre dei Lujanes, la Casa Palazzo Cisneros e la Casa de la Villa.

I piatti tipici di Madrid

E i piatti tipici di Madrid? Per gli amanti della gastronomia, non preoccupatevi perchè la capitale spagnola riesce a soddisfare i palati più fini, raccogliendo nelle sue cucine i sapori dell’intera Spagna.

Tra i piatti tipici di Madrid vi sono:

  • Il cocido madrileño, piatto simbolo di Madrid, che racchiude patate, verdure, carne, lardo di maiale e ceci;
  • La sopa de ajo, la famosissima zuppa di aglio;
  • La tortilla, tipica frittata di uova, patate e cipolle;
  • Il besugo a la madrileña, un’orata al forno buonissima;
  • Il bocadillo de calamares, un panino ripieno di anelli di calamari conditi con limone o maionese;
  • Le tapas, tipico aperitivo madrileno, composto da una varietà di prodotti spagnoli.

Per i più golosi, Madrid offre una buona scelta di dolci, tra i quali vi suggeriamo di  assaggiare: le torrijashuesos de santo, le rosquillas de San Isidro e i churros.

tapas spagnole

La vita notturna a Madrid

Ma Madrid è anche una città di profonde tradizioni, infatti, è considerata la capitale mondiale del flamenco, infatti, sono presenti molti tablaos e bar dove poter ballare.

flamenco

Madrid è anche una delle patrie del calcio, dove ha sede il Real Madrid e anche l’Atletico Madrid che ogni anno si sfidano per la palma di migliore squadra della città e della nazione. Per gli amanti del calcio, una tappa da dover segnalare è sicuramente la visita allo Stadio Santiago Bernabeu, teatro delle più grandi sfide Europee del calcio.

stadio santiago bernabeu

Oltre a essere conosciuta come una città piena di storia, Madrid fonda la sua cultura anche su altri aspetti. Ciò che la rende una delle mete più attraenti per i turisti è la sua movida notturna. A differenza di altre culture, la movida a Madrid non è considerata solo divertimento ma un vero e proprio modo di vivere, da questo loro modo di fare è nata l’espressione Madrid non dorme mai.

La vita notturna a Madrid si concentra in diverse zone e quartieri, tra i quali abbiamo: Chueca conosciuto come il quartiere Gay, nel quale convivono le diverse culture urbane e Calle Huertas, epicentro della movida madrilena, vicino a Puerta del Sol, una vera attrazione del divertimento per la presenza di discoteche, lounge bar alla moda, wine bar, caffetterie e ristoranti.

discoteche madrid

Fonte: Shoko Madrid

Insomma per chi decidesse di visitare Madrid, sicuramente sarà un viaggio che non dimenticherà molto facilmente.